.
Annunci online

cdg "Alla fine il reato più grave diventa quello di chi racconta certe cose, anziché di chi le fa. La colpa non è dello specchio, ma di chi ci sta davanti" Enzo Biagi
9 febbraio 2008

PD: 10 febbraio al voto per eleggere il direttivo cittadino di Fasano

Ad un mese dal voto per l’elezione del direttivo cittadino e la scelta dei delegati provinciali, “Il Levante” dedica un’intervista esclusiva al consigliere comunale del PD e coordinatore responsabile della fase costituente del nuovo partito a livello regionale. Avv. Amati, come giudica questa fase costituente del PD e la “conduzione” del neo coordinatore regionale, Michele Emiliano? La vicenda è complessa al pari di tutte le vicende che cominciano con grandi ambizioni, perciò io offro costantemente la mia collaborazione anche quando la conduzione di Michele Emiliano a piccoli tratti non sembra molto versata alla condivisione e all’apertura a tutti i mondi nuovi, che non possono essere esclusi solo perché non si sono presentati all’appuntamento del 14 ottobre. Dalla matematica ci hanno insegnato che “cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia”. Infatti, molti guardano con sfiducia a questo nuovo progetto per la presenza sulla scena delle stesse persone. Quali sono, a suo avviso, le novità del PD? E perché si dovrebbe aderire a questa nuova stagione? Proprio le stesse persone non direi. Ce ne sono molte nuove. Certo tutti avremmo preferito maggiori novità, ma nella vita bisogna avere un po’ di pazienza e costruire le alternative di classe dirigente. Pensare che improvvisamente si possa cancellare un’importante classe dirigente è una follia, perché nessun umano è disponibile a scostarsi per lasciare strada e ciò avviene proprio perché chi vuole strada, i nuovi, devono dimostrare di essere bravi proprio cominciando a superare chi già c’è.
continua
novembre        marzo
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
ultimi post
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca





 

 
 


 

passaparola
 


 


 


 

Basta! Parlamento pulito

voglio scendere